Caso di studio: Don & Low Case Study

sfondo

Molti dei sistemi di Don & Low di non erano Millennium conforme e Don & Low ha deciso di sostituire tutti i loro sistemi aziendali. S-piano era stato identificato come il miglior pacchetto di programmazione raccordo prima del Progetto del Millennio e il fatto che erano partner strategici con il fornitore ERP selezionato rafforzato la precedente decisione.

Presentazione della compagnia

Don & Low sono i produttori di tessuti industriali. Hanno due divisioni: tessuti e non tessuti. I principali mercati di tessuti sono rivestimenti per pavimenti, arredo tessuti, groundcover e geotessili. I principali mercati non tessuti sono l'edilizia, agritextile, la compagnia aerea e la filtrazione.

Panoramica

Tessuti La produzione di stoffa tessuta segue le fasi di seguito descritte:

  1. Estrusione: la creazione dei nastri che devono essere intrecciato
  2. Trasmissione: il gruppo di nastri ordito a raggi per l'inserimento nel telaio.
  3. Tessitura: la creazione del panno dai nastri.
  4. Finitura.

Un rotolo di stoffa è tipicamente lungo circa 1000 metri lineari e la larghezza è da 3 a 5 metri lineari. I nastri che corrono la lunghezza del tessuto sono chiamati nastri ordito e sono montati su una trave (un grande fuso che è la larghezza del telaio). I nastri immessi sul fascio sarà lunga 20,000 m e possono quindi produrre 20 singole pezze. Il fascio è attaccato al telaio pronto per iniziare tessitura. Il nastro che viene passata attraverso la larghezza del tessuto usando una disposizione di tipo shuttle è chiamato il nastro di trama. La frequenza di inserzioni nastro varia tipicamente tra 26 e 90 volte ogni 10 cm di tessuto. Un diverso tipo di tessuto può essere prodotto cambiando il tipo di nastro di trama o il numero di nastri di trama per lunghezza 10 cm (la costruzione del tessuto).

Non tessuti

Il processo non tessuti è pensato come un processo in due fasi, ma il modello S-Plan può portare a un processo di fase quattro a cinque. Nonwovens ha tre linee primarie che producono panno per una larghezza fissa. Due delle macchine sono 3.2 m di larghezza e uno è 2.4 m di larghezza. Il polimero fuso viene estruso attraverso una filiera e cade in modo casuale su una cinghia. Il tessuto, tuttavia, può essere tagliato on line utilizzando fino a 6 lame per metro larghezza della linea. Questo introduce la possibilità di del Greycon X-Trim, assetto prodotto di ottimizzazione. Spesso il panno dovrà andare a un processo di finitura per essere tagliati ulteriormente, come alcuni usi finali richiedono larghezze piccolo come 2 cm.

Pianificazione con S-Plan: Wovens, facendo Previsione

Anche se è la terza fase della produzione, la tessitura è il processo fondamentale per programmare (sequenziamento su estrusione e raggiante sono definiti in seguito).

Prestazioni e flessibilità

Ci sono 244 telai a Don & Low Wovens che richiedono S-Plan per essere esteso a far fronte a un gran numero di centri di lavoro tale. L'enorme quantità di telai da solo ha reso necessario uno strumento di pianificazione! Il regime di lavorazione di una macchina può dipendere alcuni dei criteri di ordine (ad esempio numero di nastri di trama su un panno). Adeguare i tassi sono stati usati per modellare questa situazione con eleganza.

integrazione

Nel settore Wovens, 50% degli ordini / call-off sono collocati nella stessa settimana come consegna è prevista nonostante i tempi di consegna di 5 a 6 settimane. previsioni accurate sono quindi di primaria importanza! riunioni di programmazione settimanale tra le vendite e reparti di produzione sono tenuti a mantenere la 13 settimane Previsioni rotolamento più accuratamente possibile. La previsione è entrato in un formato fisso foglio di calcolo Excel che viene poi caricato automaticamente nel sistema ERP. Eventuali cambiamenti nella domanda per il panno identificato nel corso della riunione sono inseriti dal progettista nel sistema ERP e questo viene poi automaticamente trasferiti S-Plan tramite Integration Manager. L'ordine entra S-Plan e quando risiede prima in programma su un WorkCentre noto come il Pool Ordine. Il sistema ERP richiede due pezzi principali di informazioni da passare indietro da S-Plan: le attività di inizio e fine date / orari e il numero del fascio a cui apparterrà gli ordini di produzione.

Un rapporto piano di telaio aggiornato viene quindi prodotta per riflettere i nuovi ordini, travi e aggiornati date / orari e sarà discusso nella prossima riunione di pianificazione. Il ciclo è completo!

Costruito per adattarsi ai requisiti Don e Low

Greycon progettato una nuova estensione S-Plan, DBO (Dynamic fascio Optimizer), per consentire al progettista di collocare ordini di produzione su un fascio attraverso un'interfaccia grafica user-friendly. Il progettista crea la trave nel S-Plan, definisce le sue specifiche (proprietà del tessuto) e pone gli ordini di produzione su di esso. Il fascio viene quindi rappresentato nel diagramma di Gantt come un gruppo di ordini. All'interno DBO ordini di produzione possono essere spostati in altre travi e anche dividere o fuse. C'è convalida piena e DBO avviserà quando un ordine di produzione per il panno è posizionato su una trave con una specifica diversa. Progressi del fascio viene visualizzato in DBO e la gamma di azioni ammissibili vincolata opportunamente. La fabbricazione dei tessuti ha molte idiosincrasie che sono difficili da modellare in S-Plan. Greycon ha quindi sviluppato DBO in maniera molto flessibile per soddisfare questi casi particolari.

Futuro

La tessitura è attualmente l'unico stadio (per Wovens) pienamente attuato in S-Plan: il 32 linee di estrusione e macchine raggiante 3 saranno inclusi a S-Plan in futuro.

Pianificazione con S-Plan & X-Trim: Non tessuti, Fare di ordinazione

Diversamente Wovens, tutte le fasi a Nonwovens sono collegati in S-Plan quindi se c'è un collo di bottiglia a finire allora i processi a monte sarà programmato in modo appropriato.

integrazione

attività di tessuto non tessuto è 99% fare per ordinare e le linee sono previsti un mese di anticipo. Quando una richiesta viene ricevuto da un cliente, viene immesso nel sistema ERP e viene poi trasferito automaticamente a S-Plan tramite Integration Manager. L'indagine è prevista in S-Plan come una prenotazione. Una data viene restituito al sistema ERP, che possono poi essere visualizzate dall'amministratore vendite. Se la data varia in modo significativo a partire dalla data cliente ha richiesto, l'amministratore vendite si metterà in contatto il cliente, in caso contrario un ordine nel sistema ERP e l'inchiesta in S-Plan è sostituita dalla ordine fermo.

In caso di necessità, il pianificatore selezionerà gli ordini di produzione da intonsi utilizzando X-Trim e lo schema risultante avrà un riferimento decklesheet. L'ordine di produzione e le informazioni deckle viene passato al sistema ERP. Il sistema ERP è stato modificato in modo che, al momento dell'ingresso del riferimento deckle, tutti i dati ordine di produzione è i biglietti con codice a barre disponibili e appropriate sono generati quando il prodotto viene tolto.

Benefici

Il vero vantaggio che è stato sperimentato in Nonwovens è in uso X-Trim. La quantità di rifiuti che è stato salvato attraverso l'uso di X-Trim deve essere ancora stabilita, ma X-Trim ha dimezzato la quantità di tempo trascorso alla ricerca di parzializzazione ottimale.

Futuro

La curva di apprendimento è molto ripida e l'applicazione di S-Plan insieme alla sua integrazione con il pacchetto ERP ha fornito molte sfide. Al momento della scrittura, un sistema foglio viene ancora eseguito in parallelo con il sistema S-Plan. Una nuova modifica al sistema ERP presto rimuovere la necessità di questo sistema parallelo.

Conclusione

A tali materie, la soluzione Greycon è stata raggiunta dopo un intenso periodo di specificazione e lo sviluppo. Al Nonwovens, la soluzione è ancora più complessa e si è evoluto in parallelo con il sistema manuale esistente. personale Greycon hanno giocato un ruolo di primo piano nella realizzazione dei loro prodotti alle sfide nuove e non familiari. Ci sono piani per introdurre S-Plan in estrusione e raggiante, in ultima analisi, che porta a una catena di pianificazione che copre tutti i processi.